"Mi dispiace per le persone che leggono questo commento ma tuo padre morirà entro 5 anni per spezzare la maledizione invia questo commento ad altre 5 foto"

Ormai trovo questa frase nei commenti di post di ogni singola pagina che seguo su Facebook. (Sì, ho facebook e lo uso quotidianamente, sono ancora un Tumblah Boy?) 

Innanzitutto mi chiedo come facciano ad esistere persone talmente stupide da credere a certe cose a tal punto da incollare questa frase ovunque per scongiurare la morte del padre. Voi volete dirmi che se trovate scritto "Ormai hai letto. Se non incolli questo commento 10 volte entro due ore, domani ti spunterà un pene in fronte"ci credete? 

Io lo so che qualora abbiate visto Percy Jackson, nella scena in cui compare medusa, voi avete distolto lo sguardo per paura di rimanere pietrificati! O che da quando avete visto la Bella e la Bestia (chi è che non l’ha visto, suvvia) fate entrare chiunque vi suoni alla porta per paura di essere trasformati in una bestia pelosa e puzzolente! E lo so che voi invitate anche le persone che vi stanno sulle palle alle vostre feste per evitare che la vostra futura figlia si punga con l’ago di un fuso e di addormenti per sempre.

Seconda cosa: io non incollo sta cosa da nessuna parte, ma, lo giuro, che se per caso dovesse morirmi il padre, io vi verrò a cercare e vi troverò, sappiatelo.




Io vorrei smetterla di fare lo snob, ma quando vedo certe cose non resisto.

Per chi non lo avesse capito il ragazzo in questione aveva appena nominato un suo amico per l’Ice Bucket Challenge

Il trionfo dell’ignoranza e della stupidità. Che fra l’altro lui mi sta sulle palle da sempre.


Io ce lo vedo un sacco il mio professore di italiano e latino, che mi odia a morte, entrare in classe il primo giorno e, ancora prima di salutare la classe, guardarmi e urlarmi "Vuoi prendere appunti sì o no?" con il suo fare da checchina isterica. Ma io lo so che lui non dorme la notte perchè non riuscito a bocciarmi.

Mi disp vecchio mio.




Hang me oh Hang me - Oscar Issac

Ascoltatela con le cuffie e in silenzio e guardate vi il film delle cui colonna sonora questa canzone fa parte: A Proposito di Davis. Merita davvero tanto.

Mi manchi tanto.



Mi risulta difficile visto tutto l’inquinamento luminoso, ma ci ho provato ancora! 


Io non ho il mare dentro, mi dispiace.

Mi ha sempre incuriosito questa cosa dei ragazzi che hanno “il mare dentro gli occhi" e che molte ragazze sembrano adorare, allora ho fatto qualche ricerca.

Nel mondo gli uomini sono circa 3500 milioni ed altrettante sono le ragazze. La percentuale di ragazzi con gli occhi tendenti al blu o all’azzurro è di circa il 7% che equivale più o meno a 240 milioni. Di conseguenza restano all’incirca 3260 milioni di ragazzi al di fuori di quelli che “hanno il mare dentro”. 

Le ragazze, come già detto prima sono più o meno delle stesso numero dei maschi e quindi, contando che sembrate tutte volere solo quelli con “il mare dentro”, c’è un uomo ogni circa 146 milioni di donne. Un po’ poco, non credete?

Inoltre bisogna considerare il fatto che fra qualche milione di anni gli esseri umani avranno tutti la pelle e gli occhi scuri e nessuno porterà più caratteri recessivi.

Quindi, a meno che non vogliate scatenare una lotta fra donne (opzione che potrei anche appoggiare), includere nella categoria mare anche il mare della riviera adriatica che ha colori molto simili al marrone, obbligare i restanti uomini ad usare lenti colorate o andare contro la genetica, dovete lasciar perdere questa cosa del “mare dentro”, è infattibile, mi dispiace.

Fiero di essere “banale” e avere gli occhi marroni. Caratteri predominanti forever.




Poche volte sono stato così orgoglioso di un mio scatto, spero piaccia anche a voi! E’ la prima volta che fotografo i fulmini e non posso che essere soddisfatto!

La trovate anche qui sul mio profilo Flickr!

Per chi fosse interessato allego i dati di scatto:

Tempo di esposizione: 6” 

Apertura diaframma: 11

ISO: 125

Il tutto con cavalletto, ovviamente.


Ormai qua piove così spesso che mia mamma, quando esco di casa, non mi dice più “ricordati le chiavi di casa”.
È passata al “ricordati l’ombrello”.



Anonimo: fragole

Cacchina viziata che non sei altra. Te le compro, promesso.



Ho passato un’ora in balcone tentando di catturare qualche fulmine  quando finalmente ce l’ho fatta sono rientrato in camera per mettere le foto sul pc. Ma lui, come se non fossi già abbastanza stanco ha il coraggio di dirmi: “E’ necessario formattare la periferica per poterla connettere al computer.”

La vita fa schifo.

*faccia disperata*




ghosthatweknew:

"L’inverno è questo con un maglione pesante e una ragazza che ti abbraccia. Winter is coming"

Sei l’uomo della mia vita. Ti amo.


Anonimo: Parlaci di lei

Beh..lei è, non saprei come dirlo…è così..

MIA.image

Statele lontani o farete un brutta fine muahahahahahah.

Ok.




Continua la serie “Diciotto anni per niente” che giunge alla sua seconda puntata.



- Folgaria (Trento) -



Per la serie “Pietro che fa cose che non dovrebbe fare” ho provato a fare una cover di una canzone, Delicate di Damien Rice.

"Buon" ascolto e buona serata!